Aforismi del dr. Gamba

Cerca di mantenere la parola data. Da questo dipende il valore del tuo nome. 

La discriminazione è quella facoltà fondamentale dell’intelletto necessaria a distinguere fra giusto e sbagliato. La volontà il mezzo per agire di conseguenza. 

Non sentirti inadeguato. Domandati quando hai iniziato a farlo. 

Se c’è amore resterà 

Vivi all’altezza dei tuoi ideali. 

Non dare per scontato di essere ciò che accade dentro te.

Non perdere l’occasione di vivere una vita degna di essere vissuta. Questa è l’unica cosa che infine conterà.

Dare agli altri senza aspettarsi nulla in cambio genera in noi qualcosa di molto più prezioso di tutto ciò che potremmo mai donare.

Scegli l’amore. Ti riporterà a te stesso. 

Cerca di raggiungere un costante coscienza integrata. Se ci riesci sei già arrivato.

Giustizia ed equità sono valori fondanti dell’essere umano. Essi sono la diretta manifestazione del principio di unità che sottende alla creazione. Rispettarli significa rispettare l’uomo stesso. 

Impegna la mente in compiti complessi. In genere non sappiamo fin dove essa sia in grado di arrivare. 

Abituati a festeggiare ciò a cui tieni. La mente si rivolgerà sempre più ad esso. 

Ciò che infine renderà la tua vita speciale non sarà tanto ciò che avrai posseduto ma quanto sarai stato in grado di donare.

Feriti dal passato e preoccupati per il futuro ci perdiamo il presente.

Fissa l’obiettivo, raggiungilo. 

Non serve altro. 

Se ami ciò che fai e hai coraggio, capacità di organizzazione e pianificazione, perseveranza, attenzione, concentrazione, un’alta resistenza alla frustrazione, una chiara e definita visione di dove vuoi andare e sopratutto tempo, arriverai. Nessuno potrà fermarti. Perfino l’Universo alle volte si inchina a chi sceglie di compiere il proprio destino.

Chi giudica gli altri vede solo se stesso. 

Uscire dal proprio piccolo punto di vista è l’occasione più grande che abbiamo per trovare la vera libertà. 

Intimoriti dalle vette della nostra anima ci ritiriamo timorosi di fallire. Inizia subito e non ti fermare. Riuscirai.

Se lo vedi negli altri è anche in te. 

Riordinare casa è un buon inizio per farlo nella vita. Abituati ogni giorno a sistemare, organizzare nel modo più funzionale ciò che usi, donare o smaltire ciò che non ti serve più ringraziando per averlo potuto avere. La tua mente rispecchierà sempre più l’ordine creato. 

Segui le ispirazioni della tua anima. Non saranno un dono solo per te. 

Individuarsi, trovare il proprio stile, definire i propri valori e perfezionarsi sempre più in base ad essi è una delle sfide più importanti della vita.

Scelto il percorso seguilo fino in fondo. Imparerai a governare la mente.

Ciascun ruolo assume in sé diritti e doveri, comprenderli e attuarli è la migliore garanzia di protezione nella vita. 

Più che le difficoltà dovremmo temere la paura di non essere in grado di affrontarle.

Pianifica, parti per tempo e raggiungi la meta. 

Non permettere alle paure degli altri di decidere del tuo destino. 

Accogli il diverso, integrerai te stesso.

Ascolta il cuore. Sarà esso a dirti se avrai vissuto veramente. 

La mente pensa e percepisce, l’anima vede e sa. 

Non chiuderti o scappare, giudicare o negare. Entrare in relazione con l’altro è la migliore occasione di perfezionamento che la vita possa offrirci.

Dall’inerzia passa all’azione. Da essa alla meditazione. Raggiungerai l’equanimità. 

Ritrova la tua natura, al di là di sovrastrutture e paure, angosce e senso di inferiorità. Integra te stesso. Arriva all’amore, a poter dire: “io sono io”.

Ricerca il vero. Indaga in te stesso per comprenderlo, assimilarlo, viverlo. Sarà la tua più grande protezione nella vita.

Cerca la via della cooperazione, del dialogo, della comprensione. Raggiungi l’unità. La pace sarà la naturale conseguenza di tutto ciò. 

Datti il tempo per scegliere. E una volta che lo hai fatto vai fino in fondo. La tua mente creerà ciò che ti serve. 

Trova la tua via per servire il mondo, per dare il tuo contributo. Impegnati affinché la tua vita sia dono, mai danno. 

Non fermarti o sovraccaricarti, cerca l’equilibrio in tutto ciò che fai. Potrai solo così assicurarti efficacia e durata.

Tieni pulita la mente. Essa non è solo responsabile dei tuoi pensieri ma di tutto ciò che percepisci intorno a te. 

Se procedi con calma, senza sbandamenti, cercando di mantenere la rotta e sempre con entusiasmo è difficile che una meta possa non essere raggiungibile. 

Allenati a pensare, a ragionare su alternative e possibilità. Immagina i possibili scenari futuri e impara a ricercare il massimo bene per il massimo numero di persone. Diventerai un guidatore esperto capace di pilotare su qualsiasi tipologia di terreno. 

Raffina il tuo carattere. Liberalo da contraddizioni e asperità. Solo esso sarà in grado di proteggerti nei momenti di maggiore difficoltà.

Controllare i pensieri è una delle sfide fondamentali da vincere per chiunque voglia, davvero, trasformare consapevolmente la propria vita.

L’esperienza crea il contenitore di senso che ci permette di accogliere nuove esperienze. Il genio è la capacità di trovare un senso là dove l’esperienza non è ancora in grado di arrivare. 

Molti sanno cosa faccia star bene. Pochi agiscono di conseguenza.

Il prezzo emotivo e cognitivo per gestire falsità e sotterfugi è in genere molto maggiore dei benefici che si può sperare di ottenere.

L’istruzione ha a che fare con la cognizione, la trasformazione con la coscienza. La prima è utile la seconda necessaria. 

Il primo passo per amare davvero l’altro è riuscire a vederlo e accettarlo per ciò che è.

Allenati a mettere in discussione le immagini create dalla mente. Non sempre hanno a che fare con la realtà.

Cerca l’incontro. Non temere lo scontro ma se puoi evitalo. Potresti non aver compreso bene. 

Che i sogni si realizzino è testimoniato da tutto ciò che l’uomo ha creato. La questione non è questa ma se dimostrerai di crederci anche tu.

Non pensarti mai sbagliato o inadeguato. Discrimina il giusto per te e per gli altri e cerca di attenerti ad esso sempre più. Il resto è solo perdita di tempo. 

Forma e contenuto sono intrinsecamente legati in una relazione che definisce entrambi. L’una senza l’altro è vuota. D’altro canto senza forma il contenuto rischia di perdersi o essere frainteso.

Cura entrambi, cerca l’integrazione, trova la bellezza.

Non permettere alla gelosia di intromettersi nel tuo cuore. Apparentemente mascherata da Amore è la via principale per allontanarti da esso. 

Incontra l’altro pensando di star incontrando te stesso. Il sentimento di unità che ne deriverà 

Incontrando l’altro immagina di incontrare te stesso. Nel profondo questo è ciò che sempre accade. 

E se l’obiettivo più grande fosse semplicemente quello di imparare ad amare tutti?

Nell’animo ciascuno ha impressa la via per crescere. Se non impari a riconoscerla e a seguirla allungherai i tempi. 

Sviluppa una consapevolezza riflessiva che ti permetta di riconoscere i tuoi stati interni e ciò che li muove. Sviluppa il testimone. Partendo da esso potrai cambiare molto di te. 

La mente è uno strumento incredibile che va sviluppato e affinato affinché sia in grado di assolvere ai dettami della coscienza. 

Focalizza obiettivi e priorità, non disperderti. Tutto nell’Universo si organizza per raggiungere il massimo risultato ad un minimo sforzo, perché non dovresti riuscirci tu? 

Solo nel presente potrai trovare l’infinito. 

È difficile amare chi fatica ad amarsi.

Ricercare ciò che permane è l’essenza della spiritualità.

Non dimenticarti del percorso, del tragitto già compiuto e di quello che ancora devi attraversare per raggiungere la meta. Raccogli le forze, credici, fallo fino in fondo. Ciò che stai costruendo dentro te, superando le difficoltà del cammino, ha molto più valore di qualsiasi obiettivo tu possa mai raggiungere nella vita. 

Puoi anche essere il migliore ma se non sai occuparti degli altri avrai perso lo scopo di una vita. 

Non giudicarti o condannarti. La tua vita vale molto più di quanto fai, hai fatto o farai. Tu sei un’espressione unica del tutto.

Non rinunciare mai alla gentilezza. Essa prova che hai compreso come stanno realmente le cose. 

Concretizza le visioni dell’anima. Tornerai a te stesso.

In ogni tuo atomo è contenuta l’energia delle stelle. Ne avrai di certo abbastanza per realizzare le tue visioni.

Lo sport è vita, gioco, impegno, attenzione, soddisfazione, esperienza, partecipazione, trasformazione. Praticalo con costanza. Naturalmente farai crescere autostima, resilienza, e fiducia in te stesso.

Prima di mettere in azione un pensiero domandati l’effetto che avrebbe se tutti facessero lo stesso. 

Qual’è l’immagine di te stesso che i tuoi stessi pensieri sottintendono?

Perché non inizi? Dedicati anima e corpo ai tuoi sogni. È solo la paura a spingerti nell’illusione di non essere in grado. Parti e non ti fermare, avrai tutto ciò che serve ad arrivare.

Contempla la possibilità che le cose possano andarti bene. Alle volte accade anche questo. 

Se anche hai sbagliato non continuare a farlo colpevolizzandoti. Cerca di comprendere le ragioni più profonde che ti hanno spinto ad agire e trasforma la tua vita. Tutto il resto è spreco. 

Se sei in dubbio fra più possibilità, non ti preoccupare. Qualsiasi scelta farai te ne pentirai. Presto o tardi di fronte alle inevitabili difficoltà della vita immaginerai che “l’altra via” sarebbe potuta essere migliore. Semplicemente perché non l’avrai percorsa. Sempre bene e male si alternano danzando. Accettarlo è il primo passo verso la serenità.

Accogli bene e male come una naturale conseguenza dell’esistenza. Fasi necessarie per crescere. 

Perseguire onestamente la ricchezza aiuta nella vita, ma solo aprendosi all’altro è possibile sperimentare una felicità duratura. 

Non trarre subito le conclusioni. Potrebbe non essere l’opportunità della vita. E se anche lo fosse di certo l’impazienza di impedirà di comprenderlo senza rimetterci.

Non temere di dare fastidio. Domandati piuttosto se il tuo agire è giusto. 

Cerca la via della pace, della calma, della consapevolezza. In essa troverai la via. 

Ascolta i segnali del tuo corpo. Il non comprenderne subito il significato non significa che non vi sia un senso. 

Cerca l’essenza la forma prenderà vita da sé. 

L’entusiasmo è la migliore garanzia di successo. 

Temi la paura. Insidiosa, essa è in grado di modificare le tue percezioni, impedendoti di vedere la realtà per ciò che è. 

Se ti osservi cambi. 

La depressione è una malattia che ti costringe a pensare che potrai fare tutto ciò che vorresti solo quando starai bene. Senza darti tregua ti impedisce di comprendere che è solo iniziando a farlo che starai meglio.

La depressione ti fa credere che solo quando starai bene potrai fare tutto ciò che vuoi. Senza darti tregua ti impedisce di comprendere che è solo iniziando a farlo che starai meglio.

Non cedere all’ansia e alla paura di non riuscire. Insisti. Potresti raggiungere una comprensione molto più ampia di quanto ti aspettassi.

E se fosse già il momento giusto? 

La famiglia è la fucina del carattere. 

Gli unici ordini a cui dovremmo sempre obbedire sono quelli coerenti con la nostra coscienza. 

Non dovremmo mai eseguire un ordine che non sia coerente con i dettami della nostra coscienza. 

Se vuoi arrivare a 100 fissa il tuo obiettivo a 1000 e perseguilo. Solo così dimostrerai a te stesso di crederci davvero. 

Non cedere alla paura. Essa è in grado di paralizzarti proprio quando sarebbe il momento di muoversi. 

Gli standard che definisci nella vita stabiliscono cosa aspettarti da essa. 

Di fronte ai misteri della coscienza siamo come bambini che cercano di scoprire i segreti del mare raccogliendo conchiglie sulla spiaggia. 

Non temere. Dove cadrai dovrai solo imparare a rialzarti. 

Se hai dei dubbi studia. I dubbi aumenteranno ma anche la consapevolezza di poter apprendere.

E se fosse invece la coscienza a creare la realtà? 

Ciò che chiamiamo vita dovrebbe servire ad acquisire la conoscenza del nostro mondo interno. 

Il più grande risultato che possiamo ottenere dal mondo esterno è la comprensione di quello interno e da essa la consapevolezza che tutto è uno. 

Non permettere mai a nessuno di indebolire la fiducia in te stesso. 

Alle volte, convinti di non poter far altro,  rimaniamo in relazioni che ci danneggiano, indebolendo sempre più la nostra autostima, aumentando sempre più la differenza fra come vorremmo essere e come ci percepiamo. Uscire dalla morsa della paura dovrebbe essere il primo, minimo, atto d’amore verso noi stessi. 

Ciò in cui credi e manifesti con pensieri, parole e azioni stabilisce le regole che determinano la tua vita. 

Se l’ansia stringe, prenditi i tuoi spazi. Rischieresti di sbagliare.

Perdere il lavoro è spesso un trauma dal quale con fatica riusciamo a guarire. Ti invito tuttavia a riflettere su una cosa. 

Il lavoro è un dono, perderlo spesso un trauma. Se ti trovi in difficoltà, non dubitare mai del contributo che puoi dare al mondo. Esso è unico e irripetibile. Così come te.

La guarigione è un processo che coinvolge ogni parte di noi stessi. Dal senso più profondo della nostra anima a ciò che viviamo in ogni istante, momento per momento. 

La felicità nasce spontaneamente nel momento in cui, seguendo la realtà del cuore, superiamo le illusioni della mente.

Non dubitare che i pensieri siano in grado di trasformare la materia. Di fatto questo accade continuamente nel nostro cervello. 

Il sole splende sempre per chi ha compreso dove esso sia. 

E se fosse la coscienza a definire i limiti di se stessa? 

L’armonia è ovunque. Sintonizzati.

Non permettere alle circostanze della vita di convincerti di essere sbagliato. Nessuno lo è mai in sé. 

Non realtà, probabilità. E dipende da te.

Ogni tu pensiero, parola e azione modifica l’Universo. Tenerlo a mente è un buon modo per cambiare. 

Ciò con cui entriamo in contatto ci nutre e rimane in noi. Non ti intossicare.

Riposare è un’attività che dovremmo prendere più seriamente in considerazione. 

Tieni conto che ciò che accade dentro è più importante di ciò che accade fuori. 

La meditazione è liberazione.

La creatività riporta all’unità.

Non cercare intermediari per dialogare con la tua stessa coscienza. Perderesti l’unica occasione che hai di stare bene. Conoscere te stesso. 

Agisci con calma ma quando inizi non ti fermare. 

Rifletti con calma prima di agire. Ma quando inizi non ti fermare. 

Non rinunciare a comprendere il perché delle cose. In esso è  racchiuso il segreto della felicità.

Non accontentarti dell’opinione altrui. Ricerca la tua. La verità si cela ai più. 

Non perdere tempo a giudicarti. Pianifica per migliorarti.

Non limitare la visione a ciò che puoi percepire con gli occhi

E se l’uomo fosse il tramite che permette allo spirito di manifestarsi con coscienza di sé?

Apparentemente simili gli uomini mostrano molte differenze esteriori e interiori. Solo per chi riesce ad andare più in profondità è possibile ritrovare l’unità. 

Fa che la pace diventi un obiettivo fisso della vita da raggiungere sia dentro che fuori. 

Come frutti che abbondano su una pianta sana, così l’amore cresce naturalmente all’interno di una relazione alimentata da continue interazioni sincrone e soddisfacenti. 

Non ti comprimere. Crescere è espansione.

Come organizzi il tu tempo definisce chi sei. 

Guarire ha sempre a che fare con il ritornare a se stessi.

Tieni conto che ciò che proviamo o pensiamo crea un campo elettromagnetico intorno a noi. Esso influenza ed è influenzato da ciò che ci circonda.

Se dentro sei in pace è difficile litigare.

Cerca il giusto, la pace sarà la naturale conseguenza del tuo agire.

La realtà è Unione, connessione. Ogni volta che permettiamo a invidia, gelosia, amarezza, rabbia, odio, ansia e depressione di prendere il sopravvento, ci identifichiamo nel nostro piccolo io e ci chiudiamo. L’isolamento ci allontana dalla realtà. Infine dovremo per forza ritornare ad aprirci. 

Il mondo è apparentemente imperfetto. Bene e male, felicità e tristezza, benessere e dolore continuamente si alternano in esso. Ciò che tuttavia sarai in grado di costruire in te, imparando a gestire tutto questo, ti permetterà di scorgere la sua immanente perfezione. 

Non permettere alle tue convinzioni di suggestionarti troppo. Potresti creare una realtà difficile da abbandonare.

Non perdere tempo a lamentarti perché la vita non è come ti aspetti. Fai del tuo meglio affinché diventi come vorresti che fosse. 

La volontà è ciò che maggiormente definisce un essere umano.

Non ti spaventare. Maggiori saranno le difficoltà iniziali, maggiore sarà il tuo valore nel superarle. 

Non limitarti ad essere ciò che gli altri pensano tu sia. 

Siamo qui per raffinarci, perfezionarci sempre più nel cammino di Verità, Bontà e Bellezza. Usa le opportunità che il crogiolo della vita ti offre. Sono prove, non pene. 

Coltiva sentimenti ed emozioni positive, pensieri nobili e ideali elevati. Se insisterai a sufficienza da superare il passato e trasformare il presente, creerai un futuro sempre più luminoso.

Non temere. Più ti sforzerai di essere te stesso è più la vita si allineerà alla tua volontà. 

Le storie che ci raccontiamo ogni giorno non definiscono solo vissuti, pensieri ed emozioni. Definiscono chi crediamo di essere. Nel tempo, chi ci concederemo di essere.

Ogni istante della vita è tuo. Ricordatene.

Il tempo è la sostanza dei sogni.

Gli estremi sono i primi a scontrarsi. Fai attenzione. 

Sii paziente. Il tempismo è tutto. 

Conosci te stesso, comprenderai anche il resto. 

Tuffati in profondità nella comprensione della vita. Solo chi è in grado di andare oltre la superficie può raggiungere una reale visione di insieme. 

Diventiamo ciò in cui ci identifichiamo. 

Ricordati di respirare, sentire, stare nel presente. La tua attenzione e consapevolezza di ciò che accade è la più grande protezione che puoi sviluppare nella vita. 

La compassione è il sintomo di una coscienza in espansione. 

Non problematizzare ogni cosa. Spesso un po’ di fiducia è sufficiente a cambiare le cose. 

I sensi sono solo il canale attraverso cui riceviamo informazioni ed impressioni. Come le rielabori dipende da te. 

Fà che ogni giorno qualcosa di buono cresca in te.

Devi solo imparare a farci caso.

E se tutto questo servisse a farci divenire consapevoli di ciò che realmente siamo?

Ansia e depressione sono segno di sconnessione 

Ricordati di ciò che hai già fatto. 

Cerca di comprendere il senso della tua vita. La direzione verso cui consapevolmente o meno sei diretto. 

L’autonomia è rispetto di sé. 

 Proteggi i confini. Essi definiscono chi sei. 

Sospendi il pensiero, torna a sentire. 

Non accontentarti di “andare avanti”. Domandati perché lo fai.

Fai attenzione ai tuoi passi. Altri potrebbero seguire le tue orme.

Più personalità spesso coesistono in noi. Fai sintesi. 

Ricorda di ringraziare e rispettare la natura per il suo instancabile servizio. Senza di essa non potremmo nemmeno respirare.

Sapersi svincolare dall’idea fissa di se stessi è segno di intelligenza. 

Uno degli scopi specie specifico dell’essere umano è produrre e condividere conoscenza. Peccato che ancora tentenni a dirigere la sua attenzione verso l’oggetto di studio più importante. Se stesso.

Allenati a superare i tuoi limiti. La resilienza crescerà. 

Sistemicamente non siamo facilitati a cambiare chi è arrivato prima di noi. Spesso è impossibile.

La bellezza è ora. Coglila. 

Allena la volontà a seguire la discriminazione e a trasformare gli automatismi. Diventerai quel te stesso che senti di poter essere.

Ogni istante basta a se stesso.

Chi ha incertezza nel sapere conosce il limite perché l’ha incontrato. Chi è convinto di saper già tutto quel limite non l’ha nemmeno sfiorato. 

Sviluppa una determinazione incrollabile nel raggiungere gli obiettivi che ti avvicinano al Sé.

Riuscirai. 

Solo se avrai il coraggio di affrontare le tue paure potrai superarle. 

Non celare la tua prospettiva, potrebbe infastidire alcuni ma aiutare molti altri. 

Risolvi un problema per volta, non ti agitare. La temperanza si raggiunge con calma.

L’ansia ti stringe nella convinzione di “non essere in grado”. Credi in te stesso. Se accade puoi gestirlo.

Il timore del fallimento è spesso il primo passo verso di esso. 

Siamo coscienza, identificata in una piccola parte del tutto che realmente siamo. 

A cosa pensi più spesso ogni giorno? Questo è ciò che diventerai. 

Accorgiti dei germogli che il passato ha seminato in te. Possiamo sempre scegliere che cosa far crescere nel giardino del nostro cuore. 

Criticare gli altri è veleno per l’anima. 

Siamo pagine nel grande libro dell’umanità. Ognuno, unico ed essenziale, dona il suo contributo ad accrescere ed arricchire la storia. 

Fra le tante cose drammatiche che possono capitarci nella vita la solitudine è forse la peggiore.

Mantieni l’equilibrio dentro e fuori di te. Ti porterà lontano. 

Impara ad usare il criterio dell’equanimità per definire la rotta. 

Ama finché fa male. Allora sarà vero. 

Quando ti viene in mente una cosa che devi fare, falla. Procrastinare è occupare spazio dentro di te. 

La mente inganna ma meno vivi e più avrai paura. Più ti lasci andare al flusso delle cose e più te ne libererai.

Non ricercare ciò che conviene ma ciò che è giusto. Otterrai molto più. 

Immagina che l’altro sia un attore nel gioco della vita che incarna una parte. E che questa sia data da un regista al fine che tu possa crescere nei valori fondamentali dell’Uomo: coraggio, autostima, determinazione, infinito amore. Se farai di questa la tua verità nulla potrà fermarti. 

Il tempo è la materia dei sogni. 

Impara a giocare. È una delle attività più produttive che puoi svolgere ogni giorno. 

Ricordati di giocare. Prenderti troppo sul serio potrebbe costarti caro. 

Cerca ciò che sottende alla creazione. Troverai te stesso.  

Riduci i desideri, sarai più felice. 

Se focalizzi, realizzi. 

Nonostante l’uomo sia l’essere più dotato intellettualmente che conosciamo, risulta spesso il più stupido. 

Nonostante la morte sia una delle questioni centrali della vita, ci decidiamo ad affrontarla solo quando, impreparati, la vita ci costringe a farlo.

È se ciascun campo di coscienza fosse una componente dell’immenso cervello di Dio? 

Non affliggerti nel dubbio che gli altri ci tengano o meno a te. Fa che ogni istante che vivete insieme sia il migliore possibile. Il resto verrà da sè.

Controlla i tuoi livelli di stress prima che siano loro a controllare te.

Se affrontando ciò che temi tremi, non ti preoccupare. Sei sulla giusta strada. 

La coppia dovrebbe essere una coppa per raccogliere l’infinito. 

Cerca l’amore, troverai l’infinito.

Dedica ogni giorno qualche minuto a riorganizzare e pianificare la tua quotidianità: cibo, sonno, attività sportiva, meditazione, relazioni, studio, lavoro, impegno sociale, divertimento. Il mix di tutto questo costituisce la tua vita, ciò per cui potrai dire di aver vissuto o meno. 

La ripetizione della quotidianità è il potere immenso che abbiamo per trasformare la realtà.

Non posso dirti quale sia la tua strada. Ma so per certo che se non ti fermerai arriverai.

La famiglia dovrebbe essere come una cellula nervosa della società. Connessa al resto e in grado di generare benessere per tutte le sue parti.

Le intenzioni non sono sufficienti per il cambiamento. Devi realizzarle. 

Riconosci le fluttuazioni del tuo umore. Costantemente avvengono influenzando e influenzate da pensieri, emozioni, attività, relazioni, obiettivi raggiunti o meno. Più diventerai esperto di te stesso e più ti sarà facile muoverti nella vita. 

Non ragionare per schemi prefissati. Osserva la realtà. Ogni istante è una singolarità nell’Universo.

Persevera nel perfezionarti. Ci vorrà un po’ ma infine le buone azioni diventeranno inclinazione spontanea.

Festeggia ciò che ha valore. Ti ricorderà chi sei. 

Non focalizzarti solo su ciò che non funziona negli altri. La tua mente si abituerebbe a farlo anche con te. 

Risparmia risorse. Non usarne più di quante ne possiedi. Ne rimarresti sprovvisto. 

La via interiore conduce all’eternità 

La speranza negli occhi di un bambino è il tesoro più prezioso dell’umanità. 

Scegli di vivere una vita degna di essere vissuta. 

Non accontentarti delle briciole. Cerca l’assoluto. 

Non smettere mai d’amare qualcosa o qualcuno. Perderesti una parte di te stesso.

Una parte di noi stessi dovrebbe sempre tenere presente quanto abbiamo realizzato. L’altra continuamente spingere per migliorarci.

Vuoi diventare più forte? Impara ad amare la fatica. 

Domandati cosa le difficoltà che incontri costruiscono in te. Un giorno guardandoti indietro potresti riconoscerle come il tuo bene più prezioso. 

Noi siamo natura. Pensarci separati da essa è pensare di essere qualcosa di diverso da ciò che siamo. 

Alcuni vivono la morte del corpo come il male maggiore. Eppure vi sono morti che dovremmo temere ancora di più. Perdere i propri ideali, i valori, i sogni, la speranza, la possibilità di essere se stessi. Per quanto lunga possa essere la vita, viverla menomati nell’anima è di certo peggio. 

Allenati alla dolcezza. Tutto lo sarà di più intorno a te. 

Risolvi i problemi che la vita ogni giorno ti offre. Chiedi aiuto quando ne hai bisogno ma fai di tutto per sviluppare autonomia. Sii produttivo. Solo così potrai divenire davvero utile a te stesso e agli altri. 

Se temi troppo per la tua salute la preoccupazione stessa diventerà causa della tua malattia. Imposta delle buone abitudini per mantenerti in salute, poi rilassati. 

La luce dà vita, l’oscurità la toglie. Coltiva luce in pensieri, parole e azioni. Sempre più vita fluirà in te. 

Se continui a litigare con la stessa persona trova nuove strategie. Cambia linguaggio, postura, intonazione. Cambia i contenuti, lavora sulla relazione e se ci riesci cerca di instaurare un contatto da cuore a cuore. Forse la relazione finirà comunque, ma tu crescerai. 

Il carattere è ciò che ha valore. Più del resto è il carattere ad emergere nei momenti di maggiore difficoltà. Lavora su esso, correggilo, prenditene cura. Sarà l’unica vera garanzia della vita. 

Non tradire mai te stesso. Sei l’unica persona con cui dovrai per forza fare i conti. 

Il più grande limite dell’uomo è l’identificazione in se stesso. 

Se non c’è Anima lascia stare. 

Non smettiamo mai di cambiare. Purtroppo, ignari di ciò, in molti non dirigono il cambiamento verso ciò che vogliono diventare. 

Servire non è donarsi agli altri ma a Te stesso. 

Se avrai fiducia in te stesso non potrai mai fallire. Anche gli insuccessi saranno solo opportunità per diventare ancora più forte. 

Non ti basare solo apparenza o sensazioni. Cerca persone che ti siano affini nell’anima. Che condividano con te ciò a cui tieni davvero. 

Prenditela con calma, impara a riposare. Recupera energie. Ogni fase va amata e rispettata. 

Il vero progresso inizierà quando chiameremo scienza ciò che ancora oggi consideriamo spiritualità. 

Accorgerti di ciò che in te costantemente cambia farà crescere il contatto con ciò sempre permane. 

Quando devi fare scelte importanti per la vita assicurati prima che la tua mente sia in pace, calma e serena. Medita per qualche giorno e lascia infine che la scelta emerga dal Sé. Allora ti sentirai allineato con l’anima e avrai sufficiente energia per riuscire.

Godi di ogni istante che la vita ti offre. Non si ripeterà mai più. 

Costruisci ogni giorno la tua migliore forma a livello fisico, mentale, emotivo e spirituale. Incontrerai te stesso. 

Ogni tanto lasciati andare. Ridi, balla, piangi, percorri un sentiero che ti attira per il solo gusto di farlo. Fai ciò che naturalmente ti viene da fare. Il nostro inconscio è spesso più saggio di noi. 

Non buttare. Ripara. 

Acquisterà valore.

L’ansia ti impedisce di vivere il presente, di essere, sentire. Fermati, osserva, stai in mezzo alla natura, ascolta il silenzio. Ritroverai il contatto. 

Abituandoci a noi stessi dimentichiamo quanto abbiamo passato per arrivare dove siamo. Ricordati da dove sei partito e goditi quanto raggiunto. Avrai sempre energia per migliorarti. 

Parla di meno. Osserva e pensa di più. Capirai più cose e il tuo agire sarà forte. 

Se vuoi puoi. Devi arrivare fino in fondo.

Non farti prendere dalla troppa attività. Dosa il tuo tempo. Ciò che fai diventi.

Il tempo passa inesorabile, ma ciò che fai in esso rimane in te. Prenditene cura.

Non ti preoccupare se non ti ascoltano. Trova le tue verità e mettile in pratica. Solo allora assumeranno valore.

Quando il danno è fatto lascia andare. Aggiungeresti solo altro danno. 

No ti identificare nei tuoi desideri ma nei tuoi ideali. Diventerai ciò a cui darai importanza.

Sii clemente con te stesso. Ogni cosa richiede il suo tempo. Se sai aspettare perché un frutto maturi, perché non accetti di avere anche tu bisogno di tempo per realizzare ciò che senti già vero nell’anima? 

Riduci i tuoi bisogni. Cerca ciò che permane e liberati del superfluo. Alcune cose sono più importanti di altre.

Non permettere alla fretta di prendere il sopravvento. Spenderesti molte più energie. 

Costruire una solida autostima nei propri figli dovrebbe essere l’obiettivo primario di ciascun genitore.

Trova il momento giusto. Prima o dopo può fare la differenza. 

Imposta la tua esistenza così da dedicarti sempre più a ciò che ami davvero. Perdere tempo è perdere vita. 

Migliorati, miglioreranno anche gli altri. 

Se impari ad ascoltarti comprenderai meglio anche il resto. 

Non permettere agli urti della vita di destabilizzarti troppo. Qualsiasi cosa accada non sarai mai peggio di perdere te stesso. 

Alcuni si affliggono accorgendosi di aver sbagliato. Eppure l’atto di “accorgersi” dovrebbe tramutarsi in un momento di riflessione e soddisfazione per aver trovato dove ancora migliorare. 

Quando accorgendoti di un tuo errore sarai felice di poter cambiare, sarai già avanti nel cammino verso te stesso. 

Se ti aspetti risultati troppo in fretta rischi di sconfortarti e perdere motivazione. Vai avanti. Fallo con costanza. Fa che il tuo intento diventi una regola di vita da amare. Se avrai pazienza tutto potrà accadere. 

Domandati quale sarà l’effetto che ciascun pensiero, parola o azione avrà su te stesso, gli altri e l’ambiente. È difficile all’inizio ma esserne consapevole cambierà molte cose.

Se decidi di fare una cosa, falla e basta. Non continuare a dubitare o a rimettere in discussione il tuo percorso. Renderesti debole il tuo agire confermando infine le tue insicurezze. Solo dedicandosi anima e corpo ai propri sogni si costringe l’Universo a farli accadere. 

Smettila di lamentarti. Pianifica a breve, medio e lungo termine e sii costante. Se avrai sufficiente flessibilità e determinazione non riuscirai a fallire.

L’obiettivo non è tanto compiere grandi imprese ma costruire in te quelle qualità umane fondamentali che ti permetteranno di realizzarne sempre di più. 

Non lasciarti guidare dal dolore del passato. Passa pensieri e azioni al vaglio della discriminazione e correggi gli automatismi non più funzionali, utili forse un tempo a sopravvivere ma oggi d’intralcio. Impegnati a diventare la persona che vorresti incontrare. 

Temendo ciò che non conosciamo manifestiamo solo quanto poco ancora comprendiamo noi stessi. 

Spesso la paura ci paralizza costruendo la percezione di una realtà più frutto del passato che del futuro. Accorgercene è il primo passo per tornare al presente.

Allenati a festeggiare i momenti importanti della vita. Abituerai la mente a focalizzarsi sul positivo e non più solo su ciò che manca o ancora non va. 

Senza accorgercene pensieri e stati d’animo si insinuano in noi manifestandosi a volte come stress o dolori. Facci caso, investiga ciò che accade in te. Esserne consapevoli è il primo passo per cambiare il corso delle cose. 

Persi nella fretta o nell’inerzia ci troviamo incapaci di mantenerci costanti, condizione necessaria per raggiungere salute e obiettivi sempre più grandi. Se fai troppo rallenta e se fai troppo poco muoviti. Trova il giusto ritmo. In esso avrai molte più energie. 

Sconfiggere il nostro giudice interiore è una delle prove più importanti della vita. Farlo significa riconoscere il nostro innato valore e imparare ad amarci esattamente così come siamo, qui e ora. 

Ricontestualizza. Ricorda i tuoi valori, il sistema di credo che usi a guida della tua vita e riparti. Troppo spesso abbagliati dall’illusione della mente ci dimentichiamo della realtà. 

Come polvere da sparo la rabbia rischia di esploderci fra le mani, causando danni molto maggiori di quanti ne avremmo se imparassimo a riconoscerla e a gestirla, come il segno di qualcosa che dobbiamo cambiare nella nostra vita. Interiore o esteriore che sia. 

Non pensarti mai debole o fragile. Il tuo potere in quanto essere umano è grande. E la tua volontà è la via per accedervi.

Illuminazione è comprendere che ciò che è è, mentre il resto è illusione.

Allenati a percepire la realtà come una creazione dell’anima, realizzata affinché tu possa sempre più crescere in consapevolezza e amore. 

Non sempre sarà facile, spesso farà male. Ma se anche nei momenti più difficili riuscirai a insistere e a ricordarti di ciò, lentamente educherai la mente a non dare troppa importanza agli inevitabili alti e bassi della vita. Infine inizierai a riconoscere sempre meglio il disegno più ampio della tua esistenza, scoprendo quanto amore da sempre ti accompagna. 

Rallegrati ora. Non aspettare questo, quello o quell’altro per essere felice. Rischieresti di non esserlo mai. 

Non preoccuparti prima del dovuto convincendoti che farai fatica o non riuscirai. Vivi il presente e in esso dai il massimo. Basterà. 

Il potenziale è nulla senza pratica.

Rimani concentrato, correggi la tua routine quotidiana in base ai risultati ottenuti, vai avanti fissando chiara la meta. Quando arriverai comprenderai che tutti gli sforzi, le prove e i dolori provati sono stati doni della vita per farti diventare ciò che nel profondo sapevi di poter essere.

Difficilmente da adulti riusciamo ad essere coscienti delle tendenze acquisite da bambini. Solo quando esse iniziano a farci soffrire, spingendoci a rivivere le solite storie, ci constringono a intraprendere processi di consapevolezza e cambiamento. Scegliere di farlo senza aspettare di stare male è segno di grande intelligenza. 

Compi il tuo dovere con partecipazione e amore. È lo strumento migliore per addomesticare la tua mente. 

Sarai felice quando non desidererai più esserlo. 

Ricorda il passato ma non esserne influenzato. 

Pensa al futuro ma solo per pianificare con serenità. Abita il presente. In esso vi è già tutto il necessario.

Comprendere la realtà solo in base a quanto osservato con gli occhi è come risalire all’immagine di un puzzle di mille pezzi usandone solo uno.

Il trauma ci separa da noi stessi. Accorgercene è il primo passo verso la guarigione.

La paura dell’abbandono può costringerci in solitudine o a vivere relazioni che ci avvelenano l’anima. Non ti accontentare, rielabora il passato. Se anche un tempo non sei stato amato non significa che tu per primo non possa iniziare a farlo, anche solo dicendoti che meriti di più.

Se l’istante che stai vivendo proprio ora fosse l’ultimo, saresti soddisfatto di come hai vissuto? Dai il massimo affinché sia così. 

Allenati a discriminare fra ciò che puoi o non puoi cambiare e educa la tua mente a reagire di conseguenza. Infine sarà lei a condurti oltre i confini del dolore. 

Non ti affliggere se ancora non sei ciò che vorresti diventare. Pianifica, agisci e sii paziente. Tutto accade per il tuo massimo bene. Crederci è il primo passo per vederlo.

Solo se impari a fare il vuoto potrai scegliere come riempirlo.

Cerca di espandere la tua coscienza fino a comprendere sempre più persone in essa.

Più capirai gli altri è più capirai te stesso. 

Fa’ che lo Spirito semini l’intelletto, esso la mente e questa il corpo. Solo così diverrai ciò che sei destinato a essere.

Identificati nella nostra piccola storia personale ci impediamo di accedere ad un potere più grande in grado di trasformare profondamente le nostre vite. Comprenderlo è il primo passo per cambiare.

Cerca di esserci in ogni istante.

Il riconoscimento del valore in sé dell’esistenza è la base più solida su cui costruire la propria autostima. 

Senza un po’ di magia la vita rischia di passare inosservata. 

Se l’ansia cresce oltre un certo limite ci paralizza impedendoci di vivere. Imparare a gestirla è possibile se solo riusciamo a riportare l’attenzione al presente e alla realtà in esso. 

Il dischiudersi della coscienza è fra gli spettacoli più entusiasmanti della vita. 

Allenati a sintonizzarti sulla tua radio interiore. Da essa potrai ricevere tutte le informazioni realmente utili. 

Se ti relazioni sempre con tutti allo stesso modo potresti aver perso di vista l’unicità dell’altro e forse la tua. 

Sapersi affidare ad un potere spirituale superiore è forse la maggiore risorsa della vita. 

“Ora” è sempre il momento migliore per essere chi vorremmo essere. 

Partecipa alla vita. Se ti chiudi sarai il primo a rimanere escluso. 

Il dolore è inevitabile ma ciò che puoi apprendere e a non identificarti in esso. Fallo scorrere senza che lasci tracce. Opporsi sarebbe folle quanto opporsi alla vita stessa. 

Continua a crescere in ogni ambito della vita. Coltiva ogni giorno corpo, mente, intelletto e spirito. Fissa la meta e insisti fintanto che non senti di averla davvero raggiunta. Allora riconoscerai ciò che sempre sei stato. 

Mantenersi calmi nelle diverse situazioni della vita significa aver già raggiunto uno degli obiettivi più importanti dell’esistenza. Il controllo di se stessi.

Ciò in cui credi determina come interpreti ciò che percepisci. La tua interpretazione, a sua volta, modifica il tuo sistema di credo. Se impari a perfezionare il tuo credo, rendendolo sempre più ampio e coerente, non solo cambierà la tua interpretazione della vita ma anche il tuo modo di reagire ad essa.

Le zone d’ombra danno prospettiva. Anche dentro dovremmo accoglierle per riconoscerne, in prospettiva, la funzione adattiva che hanno svolto strutturandosi nella storia della nostra vita. Amarle e lasciarle andare.

Coltiva i rapporti in famiglia. Fa che siano improntati da amore e rispetto. Saranno la più grande protezione della vita.

Mentire è morire. È allontanarsi dalla realtà, da se stessi, dagli altri. È alimentare giorno dopo giorno una frattura fra ciò che sperimentiamo e ciò che manifestiamo. Alle volte può sembrare necessario ma, nel tempo, come un tarlo che rovina la struttura delle cose, distrugge la nostra integrità, lasciandoci deboli. Incapaci di tenere insieme i tanti pezzi in cui ci siamo divisi.

Indaga l’origine della pigrizia. Spesso è solo una maschera che diamo alla paura. 

Ascolta i segnali del tuo corpo. Non farlo è stupido.

Ciascun uomo è un sistema complesso, unico, articolato, caratterizzato da diverse parti in costante interazione dinamica tra loro e con l’esterno, con un unico fondamentale fattore in comune con tutti gli altri esseri umani. Se stesso. 

Credere di non poter sbagliare è forse l’unico vero errore.

L’uomo è l’essere che più di tutti è in grado di tramandare esperienza e conoscenza. Un patrimonio universale simbolo dell’inesauribile spinta evolutiva che ci contraddistingue. Un bene che andrebbe sempre salvaguardato e curato, mai osteggiato.

Allena la tua volontà ad allinearsi ad uno volere più alto. Più crescerà e più crescerai tu.

Cerca l’anima.

Fa’ che amore, conoscenza e azione siano coerenti e all’unisono nella vita. La forza che ne deriverà sarà tale da spingerti oltre i confini di te stesso.

È diventando forti che ci accorgiamo delle nostre debolezze. 

Non giudicare ciò che vedi negli altri. Per farlo dovresti conoscere ciò che hanno fatto e ciò che ancora devono fare.

La bontà è la qualità rara di chi riesce a mettere da parte il proprio egoismo in vista di un bene maggiore, più duraturo, che coinvolgerà sempre più persone.

La consapevolezza è ciò che maggiormente ci differenzia in quanto esseri viventi. L’evoluzione stessa è la storia della consapevolezza.

L’egoismo è l’unico virus così micidiale da uccidere l’anima.

Credi nella tua capacità di incontrare difficoltà e superarle, esse sono il sogno che l’anima crea per farti risvegliare a te stesso. 

Respirare è la prima e l’ultima cosa che facciamo al mondo. Non accorgersene è non accorgersi della vita stessa. 

Noi siamo chi decidiamo di essere.

Non fissarti sull’azione. Lavora sulla motivazione. 

Non temere per ciò che ami. Ama di più, fallo anche con pensieri e azioni mirate, sarà la più grande protezione. 

La terapia è risvegliarsi a se stessi. 

Se ti accorgi di sbagliare sii felice. Puoi correggerti. 

Se commetti un errore correggilo. Diventerai più forte. 

Coltiva il silenzio, incontrerai l’anima.

Forse non potremo più frequentarci ma se ci saremo incontrati anche solo per un istante nell’anima non potremo mai smettere di essere vicini. 

Quando realizzerai i tuoi desideri sarai felice. Se te ne liberi lo sarai subito. 

Incontrarsi nell’anima è non separarsi mai più.

Decidi dove dirigere la tua attenzione. Nel tempo tutto in te si adatterà all’oggetto di essa. Infine ti identificherai con ciò che avrai nutrito nella vita. 

Se avrai fiducia in te stesso, ricercando l’impeccabilità in ogni istante, a lungo andare tutte le difficoltà superate sanciranno il tuo successo, impedendoti di cadere nuovamente.

Impara a a riconoscere i tuoi reali bisogni e ad agire di conseguenza. Da questo dipenderà la qualità della tua vita.

In tempi frenetici in cui tutto sembra ruotare intorno a successo e ricchezza decrescere richiede coraggio. Il coraggio di chi sceglie di mettere davanti la vita, le relazioni, l’amore per se stesso e per gli altri. 

Non pensarti mai superiore agli altri. Farlo potrebbe solo nascondere la più profonda insicurezza di non valere così tanto. 

È abituandoti a superare i tuoi limiti che potrai scoprire il tuo reale potenziale. 

Non ti accontentare del superficiale. Vai in profondità. Indaga. Cerca di comprendere la realtà ultima delle cose. Chi approfondisce incontra la verità. 

Non dare per scontato che ciò che ti passa per la testa rispecchi ciò che sei. Sarebbe come se l’oceano si identificasse nelle onde create dal vento. 

Non sempre aiutare gli altri corrisponde a ciò che vorrebbero da noi. 

Prima di concludere che l’altro ce l’abbia con te accertati di aver compreso che cosa effettivamente gli stia accadendo. 

Alle volte si litiga perché incapaci di lasciasi andare con amore.

Non sottostimare l’effetto di ogni scelta. Anche se apparentemente semplici possono influenzare più generazioni dopo di noi. 

La vita non è perfetta. Sei tu a poterti perfezionare impegnandoti in essa. 

Solo chi sa come trovarsi ha il coraggio di lasciarsi andare. 

Ciò che ci causa afflizione non è ciò che accade ma come reagiamo ad esso. 

Se rispetti il ruolo che ti è stato assegnato nella sceneggiatura della vita aiuterai gli altri a fare lo stesso. 

Se ogni giorno ti impegni in ciò che sai farti bene molto probabilmente starai sempre meglio. Sennò no. 

Cerca lo scopo più ampio della tua vita. Se lo troverai e ti impegnerai a perseguirlo con costanza avrai sempre tutto ciò di cui hai bisogno. 

Impara a scegliere consapevolmente, istante per istante, quale parte di te seguire. Solo così diventerai la persona che vorresti incontrare. 

Non ti prendere troppo sul serio. Rischi di rimanerci male e non riuscire più a farlo. 

Tutto influenza il tutto. 

La pazienza è il segno di una reale fiducia in se stessi. 

Il corpo può essere un limite come un vantaggio. Ma nulla a paragone della mente. 

Fissa l’attenzione sul respiro. Se non riesci a farlo per tutto il tempo che vuoi è perché ancora la tua mente decide per te anziché tu per lei. 

Nessuno più di un vero amico è in grado di ricordarti chi sei. 

Occupati di ogni aspetto della vita. Non ritenerne alcuni più importanti di altri. Tutto conta, tutto è reazione, riflesso e risonanza, tutto sei tu. 

Per poter progredire dobbiamo superare le orme di chi è venuto prima di noi. 

Sottovalutare i sintomi dell’ansia è come ignorare una spia rossa in autostrada. Lo faresti mai senza fermarti a controllare? 

Impegnati ad amare. L’amore stesso ti cambierà.

Se vuoi raggiungere il dominio del mondo esterno devi prima imparare a controllare lo strumento che usi per percepirlo. 

Se vuoi arrivare è necessario saper staccare, riposare, darsi il tempo di meditare e, raccolte energia e visione, ripartire con decisione. 

Senza uno scopo si perde energia. 

Se vuoi andare veloce devi prima imparare a rallentare.

Se in ogni istante ti ostinerai a cercare la luce ne troverai sempre di più. 

Negare l’esistenza dello spirito è non riconoscere quanto i principi più alti che esso suscita abbiano trasformato l’umanità intera. 

La prova più evidente dello Spirito è negli effetti che esso produce sull’uomo. 

Riparti sempre dall’istante presente. Non pensare a ciò che hai perso ma a ciò che sei, hai e puoi proprio ora. Da questo dipende la tua serenità. 

La disperazione è il chiaro segno di una scarsa fiducia in se stessi. 

Prega il tuo Sè interiore di mostrarti la via. In esso è contenuta ogni ricchezza.

L’amore è l’elemento essenziale di una buona psicoterapia. 

Non te la prendere per i piccoli imprevisti della vita. 

Prendersela per i piccoli imprevisti della vita è segno di un carattere poco curato.

Sii costantemente presente a te stesso. Ogni istante sarà un nuovo inizio.

Noi uomini abbiamo il grande dono di poter decidere chi vogliamo essere. Il più è rendersene conto.

Medita ogni giorno, fallo con costanza, entusiasmo e determinazione. La tua mente cambierà e con essa tutto il resto. 

Il pensiero non può arrivare là dove l’anima fa esperienza di sé.

Più che desideri, cerca di accumulare conoscenza ed esperienza. Gli uni ti legano le altre ti liberano. 

Cerca anime affini con cui condividere ciò che conta dell’esistenza. Perderai meno tempo e sarai più felice.

L’esperienza delle più alte vette spirituali è ciò che di maggiormente intenso possiamo anelare di sperimentare in vita.

Osservando una ghianda alcuni sognano la quercia. Altri la piantano e iniziano ad innaffiare. 

La morte è un fatto su cui non abbiamo scelta. Ciò non vale per il tempo che ci è concesso di vivere prima che essa accada. 

Non farti spaventare dal primo ostacolo che incontri. Rifletti, valuta le opportunità e infine scegli con serenità. Ansia e paura difficilmente possono rappresentare un buon punto di partenza da cui iniziare a costruire qualcosa di solido. 

La capacità di scegliere una fra più alternative dipende direttamente da quella di rinunciare alle altre. 

Reale quanto ogni altra esperienza della vita, una crisi spirituale può essere l’inizio della più grande avventura dell’esistenza. 

Non sprecare tempo, cibo, soldi, attenzione, energia. Focalizzati verso ciò che maggiormente dona un senso alla tua esistenza. Naturalmente riuscirai così ad affrontare con crescente facilità le tante piccole e grandi prove della vita. 

I pensieri che accogliamo nella mente sono reali quanto qualsiasi altro oggetto con cui possiamo avere a che fare nella vita. Comprenderlo dovrebbe aiutarci a maneggiarli con maggior cautela.

Osservando te stesso non ti accontentare di comprendere. Trasforma. 

Temere di non riuscire è normale. Credere a priori di non farcela ed evitare ogni prova è la migliore strategia per nutrire l’ansia. 

Affronta ciò che temi, combatti la paura con amore e determinazione. Nulla potrà essere peggio della paura stessa. 

C’è chi vive morendo e c’è chi vive crescendo. 

Paradossalmente è nel silenzio che possiamo incontrare ciò che ci connette agli altri. 

Se vuoi un amico inizia ad esserlo tu per gli altri senza troppe aspettative. L’avrai trovato in te. 

Se vuoi aiutare l’Universo a realizzare i tuoi sogni impara almeno a formularli con precisione.

Per capire devi prima osservare 

Per stare bene la conoscenza è solo il primo passo. È necessario intraprendere un percorso di trasformazione e raffinazione che ci permetta di modificare abitudini e tendenze fino ad allinearci sempre più a quell’ideale che sappiamo rappresentare il nostro massimo bene. 

Non permettere a chi non conosce il proprio valore di mettere in discussione il tuo. 

Trovare un senso “buono” della vita e vivere in accordo con esso naturalmente fa crescere in noi la resilienza, la capacità di incontrare difficoltà e superarle.

La principale fonte di autostima per un bambino deriva dal tempo che chi ha valore per lui gli dedica dandogli valore. 

Come può un bambino percepire di aver valore se chi ne ha maggiormente per lui non gliene dà? 

Impara a spezzare l’escalation del conflitto. Potresti dire o fare cose per cui pentirti a lungo. 

Prima di paragonarti agli altri assicurati di aver trovato e realizzato ciò che solo tu nell’animo senti e sai di dover realizzare. 

Se stai con chi ritieni abbia valore naturalmente sentirai di averne tu. 

Tutti possiamo scegliere di cambiare in meglio. Il punto è quanto siamo disposti a persistere prima che il cambiamento avvenga. 

Il controllo della mente è il potere più grande come anche il meno esercitato. 

Non sottovalutare la tristezza. Essa è in grado di portarti in abissi lontani da cui è difficile tornare. 

Datti il tempo di cambiare. Ogni cosa accade esattamente nel momento in cui deve accadere. Il più è comprenderne il senso.

Come quelle familiari le radici ci nutrono e sostengono silentemente per tutta la durata della vita. Prendercene cura dovrebbe essere un’abitudine regolare. 

Se non riesci a prenderti cura di chi non ti interessa occupati almeno di chi per te è importante. 

Da bambini impotenti che subiscono la vita dovremmo tendere a diventare adulti consapevoli capaci di dirigere il cambiamento, di sé e del mondo circostante, sulla base di un più profondo discernimento spirituale. 

Fidati di ciò che senti essere vero nel profondo. All’inizio potresti sbagliare ma infine riuscirai sempre più ad ascoltare. 

Ciò in cui decidi di credere oggi determinerà la tua vita.

Non permettere a malintesi o fraintendimenti di frapporsi fra te e le persone che ami. Come una valanga un piccolo errore iniziale può diventare infine una catastrofe. 

Se sei arrabbiato spostati prima che la rabbia ti impedisca di accedere a te stesso. 

Soprattutto quando temi di avere scarse possibilità di riuscita non desistere. Maggiore sarà l’impegno nel raggiungere l’obiettivo e maggiore sarà la consapevolezza del tuo valore una volta raggiunto. 

Siamo fatti per amare. Altrimenti perché staremmo così bene quando riusciamo a farlo? 

L’identificazione è il più grande ostacolo al cambiamento.

Decidi chi vuoi essere e poi ricordatene in ogni istante. Lo diventerai. 

Almeno prima di fare scelte importanti assicurati di essere connesso a te stesso. 

Se solo impariamo ad ascoltare possiamo accogliere ogni giorno intuizioni, visioni o conoscenze in grado di migliorare profondamente la nostra vita.

Star bene è prima di tutto star bene con se stessi.

Non cedere mai alla disperazione. Il potere di determinare la nostra vita è in genere ben maggiore di quanto riusciamo anche solo a immaginare. 

Se vuoi creare un mondo migliore inizia a percepirlo dentro come possibile. 

Se non ti dai valore come potranno dartene gli altri?

Non dimenticarti di te stesso. Potresti faticare a ritrovarti. 

Se ti identifichi troppo nel tuo passato difficilmente potrai cambiare il tuo futuro.

Non accettare la legge di creazione, conservazione e distruzione, da cui tutto dipende, è non accettare la realtà stessa. 

La paura ricorrente di stare male è già il primo passo verso la malattia.

Coltivare una mente calma ed equanime è la migliore strategia per mantenere il corpo sano.

Le difficoltà sono possibilità che ci spingono a crescere. 

Se cerchi sempre di piacere agli altri forse non piaci ancora a te stesso.

Non dovremmo mai confondere l’amore di sé con l’egoismo. Prendersi cura di se stessi è una atto fondamentale, necessario per chiunque e, soprattutto, per chi voglia davvero dedicarsi agli altri. 

La fobia inizia là dove la mente si stacca dalla realtà. 

Impegnarsi a coltivare l’entusiasmo è scegliere consapevolmente di colorare la propria vita. 

Se saprai affrontare le prove della vita come doni dell’anima finalizzati alla tua massima evoluzione riuscirai forse anche a comprendere il disegno più ampio che sei chiamato a realizzare. 

Consapevoli o meno l’amore sostiene ogni istante della nostra vita. Accorgersene è la via maestra per liberarsi dalla sofferenza. 

Non temere per la tua morte ma per la tua vita. Assicurati di vivere ogni istante così come davvero vorresti che fosse.

Ogni istante è un’opportunità che può cambiare profondamente la nostra vita. Il punto è accorgersene. 

La spinta naturale a narrare la propria storia dovrebbe vincere sulla colpa percepita nel mettere adeguatamente da parte il proprio sistema di origine. Non farlo sarebbe come se un frutto decidesse di non staccarsi dal proprio ramo, rinunciando alla possibilità di dare origine a nuova vita.

Se continui a cambiare direzione difficilmente arriverai dove speravi di arrivare. 

Credere in noi stessi è l’atto fondamentale che siamo chiamati a compiere per vivere la vita.

Considera i fallimenti il tuo più grande tesoro. Solo da essi puoi apprendere come vivere la vita. 

È nei momenti di crisi che possiamo davvero valutare il carattere. 

Spesso traiamo conclusioni errate su noi stessi che come gabbie imprigionano la nostra vita. Rileggi la storia, sii clemente con te stesso e riparti. Nulla può più di un’incrollabile fermezza.

Ripensa il tempo della tua vita dando forza a ciò che ha valore. La vita sarà più preziosa.

Impara ad aspettare e a prendere la vita così com’è. Anche le medicine più amare alla lunga ci fanno stare meglio.

Non permettere alla paura di allontanarti dalla realtà. Perderesti anche te stesso.

Sapersi riorganizzare in base alle necessità è segno di notevole maturità. Ridefinisci i tuoi limiti e imposta la tua routine. Qualsiasi sia la situazione che stai vivendo sei tu a poter decidere come reagire ad essa. 

Non sottovalutare quanto i limiti esteriori possano aiutarci a superare quelli interiori. 

Meditare è amarsi ogni giorno di più.

Paura, tristezza, ansia e depressione possono farsi strada dentro noi solo se permettiamo allo sconforto di prendere il sopravvento. Non cedere di fronte ai colpi della vita. Abbi fiducia nella tua capacità di adattarti e fallo. È nelle prove che possiamo sviluppare nuova forza ed energia. 

Sei tu che puoi decidere come reagire alle situazioni della vita. 

4863

Impara ad occuparti anziché preoccuparti. Ogni istante basta a se stesso. 

Più riuscirai a insistere nel dare e prima inizierai a ricevere. 

Cadere è normale, il problema è se credi di non poterti più rialzare. Come sei stato bravo a raggiungere ciò che temi di aver perso così sarai in grado di ritornarvi nuovamente.

Non ti lamentare. Se vuoi di più devi essere disposto a dare di più. 

Non rimpiangere ciò che è stato o temere per ciò che solo forse sarà. Il tuo potere è adesso, istante dopo istante, in ogni scelta che compi lungo il cammino.

Fallire è smettere di tentare. 

Non problematizzare sempre tutto. Alle volte abbiamo solo bisogno di riposare. 

Allenati ad osservare il lato positivo di ogni situazione. Il male contiene sempre del bene e il bene del male. È solo una questione di tempo.

Non attendere sempre che siano gli altri a doverti capire. Sei l’unico da cui puoi aspettarti un reale cambiamento.  

È la capacità di persistere riadattandosi al contesto a determinare chi riesce e chi meno.

Per chi è alla ricerca di se stesso bene e male sono solo manifestazione della stessa realtà. 

Ogni azione genera una reazione. Questo accade a livello individuale e collettivo. Non tenerne conto è solo segno di stupidità. 

La via interiore è l’unica a poterci garantire serenità e felicità durature. 

Sbagliando e ritentando costruiamo in noi l’esperienza necessaria per riuscire. 

Per chi decide di conoscere il proprio mondo interno la reclusione del corpo può rivelarsi la salvezza dell’anima.

Difficilmente riuscirai ad amare gli altri se non avrai prima imparato a farlo con te stesso. 

Non permettere alla rabbia di diventare abitudine. Come veleno essa è in grado di corrompere la mente e distruggere il corpo. 

Tieni a mente la missione che hai scelto nella vita. Se ancora non ti è chiara non dare tregua alla tua anima affinché ti riveli quale essa sia. 

Cerca la guida del tuo maestro interiore. Solo esso sa cosa sia realmente meglio per te. 

Non c’è vita senza adattamento. 

Rendersi conto della struttura della mente e dei processi che, a prescindere dai contenuti, continuano a ripetersi, è un passo fondamentale per la realizzazione del Sè. 

Spesso è solo la paura del fallimento a farci fallire. 

La solitudine è essere estranei a noi stessi.

Una delle più grandi difficoltà dell’uomo sta nel comprendere quali siano i suoi reali bisogni. 

Impara l’arte di fare le cose fatte bene. Qualsiasi sia il tuo intento, dedica ad esso la tua totale attenzione. Evita di saltellare continuamente da una parte all’altra. Inevitabilmente avrai successo. 

In ogni istante possiamo rinascere a noi stessi. 

Spesso ciò che crediamo di noi stessi è più un limite che una risorsa. 

Se preservi alti ideali e plasmi il tuo carattere affinché li rispecchi, inevitabilmente avrai sempre più stima di te.

Impegnati nel diventare ciò che la tua coscienza esige che tu sia.

Dare troppo alle volte nasconde un più grande bisogno di ricevere. 

Accettare che le cose siano esattamente così come sono è il primo passo fondamentale per poterci lavorare su. 

Prenditi cura del tuo corpo. Starà meglio anche la mente. 

Il destino è prima di tutto frutto di ciò in cui credi.

Fa’ quel che devi e non ti preoccupare. Ciò che serve arriverà da sé.

Seguimi su Instagram, ogni giorno pubblico pensieri e riflessioni. Su Youtube puoi vedere ogni settimana i miei video di psicologia e crescita personale. Su iTunes puoi ascoltare i miei podcast e le mie meditazioni guidate. Iscrivendoti alla mailing list riceverai ogni lunedì una mail con un approfondimento su diversi temi, sempre legati alla crescita e trasformazione personale.

A presto!

Enrico Gamba