Competenza Emotiva

/Competenza Emotiva

Intelligenza emotiva - La-Speranza-II-Gustav-KlimtLa scoperta del Sè e ciò che più conta nella nostra vita.
Chi sono io? Questa è veramente la domanda più importante che possiamo porci.
In realtà ciò che siamo, in ultima analisi, dovrebbe essere di facile comprensione visto che SIAMO noi e, quindi, dovrebbe essere facile conoscere la persona che più frequentiamo, con cui passiamo più tempo al mondo.
Eppure, ciò non è sempre possibile. La motivazione va in genere ricercata nel fatto che fin da piccoli non abbiamo imparato a conoscerci e riconoscerci.
Questo delicato processo di acquisizione di consapevolezza, avviene inizialmente grazie alla relazione materna. Il fatto stesso che la madre riconosca le nostre emozioni e che le rimandi veicolate dalla comprensione dell’emozioni stesse, ci fa crescere, ci fa divenire consapevoli dei nostri stati interni, di ciò che proviamo.
Certo è, che in tutto ciò, è fondamentale che la madre abbia una buona intelligenza emotiva e, quindi, sia essa stessa in grado di conoscere sè stessa, i propri stati appunto.
Un’altra possibilità di crescita oltre a quella che incontriamo nella precoce relazione materna è quella che può essere vissuta con un compagno o una compagna, in cui, grazie alla condivisione di esperienze intense, si diviene sempre più i grado di conoscere e riconoscersi, arrivando ad una maggiore comprensione di sè. Però attenzione.. senza un’ottima comunicazione questo processo può diventare molto difficile!
In definitiva ciò che conta più di tutto sono le relazioni che abbiamo con le persone che incontriamo nella vita.

By | 2017-08-14T22:37:37+00:00 giugno 26th, 2013|Intelligenza emotiva|0 Comments

About the Author: