Come aumentare l’autostima, tre semplici esercizi.

//Come aumentare l’autostima, tre semplici esercizi.

 

L’autostima è qualcosa di molto prezioso. E’ forse l’attitudine più importante che ciascuno di noi dovrebbe sviluppare, per vivere una vita sempre più soddisfacente e serena.

Purtroppo però crescendo capita di imbatterci in situazioni che, con frequenza sconcertante, ci spingono sempre più a credere di non essere in grado, di non potercela fare, di essere essenzialmente sbagliati.

Relazioni andate male, obiettivi mai raggiunti, critiche e giudizi eccessivi da parte di genitori o insegnanti, tutte queste esperienze, prolungate e ripetute nel tempo, vanno a ledere la nostra innata autostima.

Ciò che tuttavia la maggior parte delle persone sottovaluta è il funzionamento del nostro sistema cognitivo.

Come aumentare l'autostima - Psicologo MilanoNoi esseri umani apprendiamo. Giorno dopo giorno assimiliamo informazioni, consapevolezze, visioni. Tutto ciò che viviamo è come cibo che entra nel nostro corpo modificandolo.

Se ogni giorno mangiamo tre barrette di cioccolato, inevitabilmente prima o poi le calorie assimilate risulteranno troppe e, a lungo andare, ingrasseremo. Questo è del tutto comprensibile.
Se ogni giorno alleniamo un solo muscolo, nell’arco di qualche mese quel muscolo avrà una massa maggiore degli altri.

Il nostro cervello funziona in modo analogo. Se giorno dopo giorno facciamo l’esperienza di non essere in grado di realizzare i nostri obiettivi o di essere come vorremmo, dentro di noi si struttura un’immagine sempre più solida e stratificata di come siamo. Se ogni giorno, magari per venti o trent’anni, ci siamo abituati ad avere una certa immagine di noi stessi, diventerà molto difficile riuscire a modificare tale immagine.

Come per un muscolo, la nostra mente si sarà abituata a riferirsi a noi stessi in quel modo specifico, rendendo sempre più difficile trovare altre prospettive.

Per questo motivo esistono diverse buone pratiche che possono essere introdotte nella propria vita per cercare di trasformare queste tendenze mentali, per trasmettere al nostro inconscio, un immagine di noi stessi diversa.

 

Come aumentare l’autostima? Ecco tre semplici esercizi

Cerca di frequentare persone positive che ti rimandino un immagine migliore di te stesso

Questo primo punto è forse uno dei più importanti. Noi nasciamo in relazione e la relazione, letteralmente, struttura il nostro mondo interno e la rappresentazione che abbiamo di ciò che ci circonda e di noi stessi. Cercare di frequentare persone positive, con le quali condividere bei momenti ed emozioni appaganti, è una scelta consapevole molto importante per chi vuole migliorare la propria autostima ed elevare il proprio benessere.

Trovare nuove persone da frequentare non è sempre facile, eppure è molto importante liberarsi da compagnie che non fanno altro che rimandarci una certa immagine di noi stessi. Purtroppo il vecchio detto “dimmi con chi vai e ti dirò chi sei” è vero e questo è ormai ampiamente dimostrato a livello scientifico.

L’unico consiglio che mi sento di dare per cercare nuovi gruppi è quello di trovare persone che condividano con noi dei valori o delle passioni, che vadano dal veganesimo al free climbing. Qualsiasi va bene. In genere frequentando gruppi organizzati è più semplice conoscere persone nuove e sperimentarsi in nuove relazioni.

 

Ricordati di ciò che hai fatto

Aumentare l'autostimaUn altro meccanismo cognitivo che molti non conoscono è che il nostro cervello rievoca dalla memoria episodica ricordi in base allo stato emotivo del momento. Se sei triste e scoraggiato, la tua mente tenderà a rievocare solo ricordi in cui sei stato triste.
Per questo motivo è molto importante ricordare a sè stessi, ripetutamente, ciò che siamo invece riusciti a fare, i nostri successi, le cose belle della vita, ciò che ci ha fatto stare bene.

Come detto, per fare questo serve uno sforzo consapevole e determinato. Non basta provarci una volta e dire che non funziona, è necessario andare avanti continuamente. Praticando diventerà evidente quanto la nostra stessa mente tenderà a riportarci su vecchie immagini o pensieri. Proprio in quei momenti sarà invece determinante cercare di spostare la nostra attenzione sul positivo, su ciò che ci ha fatto star bene.

 

 

L’autostima va costruita giorno per giorno.

 

Diventa bravo in qualcosa

Noi tutti abbiamo un potenziale enorme, è solo che non lo sappiamo. Non ne siamo consapevoli. Proprio a causa delle tante convinzioni accumulate negli anni, ci siamo costruiti un’immagine di noi stessi in genere del tutto erronea. Dedicarsi completamente a un progetto, a qualcosa che ci stimola, che ci riempie la vita, che ci fa sentire vivi è molto importante. Può essere uno sport, uno strumento musicale, un servizio reso agli altri, un attività professionale.

Un’attività nella quale perdi la concezione del tempo e in cui tutto scorre naturalmente. Qualcosa che ti impegna completamente, senza lasciarti il tempo di pensare. Qualsiasi cosa sia va bene, riuscire in qualcosa è un primo mattone decisivo per costruire la casa della nostra autostima.

Se ti trovi nella difficile condizione di non trovare nulla che ti attiri. Inizia comunque con qualcosa. Ciò che conta non è tanto che cosa, ma la perseveranza che ci metti. Praticando, giorno dopo giorno, il tuo stesso cervello inizierà a provare piacere in ciò che fai, è fisiologico.

 

Forse potrebbe interessarti anche questo post: “Cosa fare per essere felici?

Grazie a Michelle Kirnan  per le bellissime foto!

 

 

SalvaSalva

By | 2017-06-10T22:04:18+00:00 settembre 22nd, 2015|Autostima|Commenti disabilitati su Come aumentare l’autostima, tre semplici esercizi.

About the Author:

Psicologo Milano - dr. Enrico Gamba Il dr. Enrico Gamba è psicologo Clinico, psicoterapeuta, ipnoterapeuta e formatore. www.enricogamba.org
Iscriviti alla Newsletter
Rimani aggiornato sui prossimi appuntamenti, ricevi subito le prime dieci pagine di ONE, 365 giorni insieme, il libro del dr. Enrico Gamba.
Iscrivendoti accetti che i tuoi dati vengano conservati in conformità con l'ex art.13 D. Lgs. 196/2003
Never display this again